Home News Bus fuorilegge e pericoloso, sequestrato mentre accompagna atleti napoletani ad uno stage

Bus fuorilegge e pericoloso, sequestrato mentre accompagna atleti napoletani ad uno stage

51
0
SHARE

Nel tardo pomeriggio di ieri, la polizia stradale di Napoli Nord diretta da Carmine Soriente e coordinata dal sostituto commissario Angelo Terranova, nel corso dei controlli stradali molto intensi soprattutto nel periodo estivo visto il flusso vacanziero, ad Afragola ha controllato e fermato un autobus che aveva a bordo numerosi giovani. Infatti, dai controlli emergeva che il veicolo non aveva i martelletti infrangi vetro e in più, non aveva neanche l’assicurazione RCA auto. Nel bus è stato anche trovato uno stato di usura abbastanza evidente. Sempre secondo quanto emerso dal controllo della stradale, sembrerebbe che nonostante le sue condizioni questo bus era stato noleggiato con lo scopo di accompagnare una squadra a Pizzo Ferrato da Napoli. Infatti, all’interno dell’autobus viaggiavano ragazzi di età compresa tra i 13 ed i 18 anni che erano diretti in provincia di Chieti ed erano andati a svolgere uno stage di Taekwondo. I ragazzi appartenevano tutti all’associazione sportiva Centro azzurro Taekwondo di Casoria. Viste le mancanze, alla fine gli agenti di polizia stradale, che avevano contestato anche tantissime infrazioni al codice della strada all’autobus in cui viaggiavano gli atleti napoletani, hanno deciso di non far continuare la corsa. Purtroppo però la società di noleggio non è riuscita a fornire in tempi brevi un altro mezzo idoneo e perciò il viaggio non è potuto andare avanti e di conseguenza, sono stati contattati i genitori di ragazzi per raggiungerli sul piazzale antistante la sottosezione Polizia Stradale Napoli Nord e li hanno presi in custodia. Questo controllo avviene a distanza di una settimana circa dell’operazione “Mercurio eye insurance”. Questa operazione infatti, aveva come scopo – come emerge dai controlli su tutto il territorio nazionale – di salvaguardare l’impegno proprio per garantire la sicurezza della circolazione particolarmente per gli autobus privati e a noleggio. Si tratta di un’operazione importantissima volta alla salvaguardia della sicurezza dei cittadini e soprattutto, è nata con lo scopo di riuscire a garantire un viaggio più tranquillo a tutte le persone che si trovano sulle strade italiane. Inoltre, soprattutto in queste ore i controlli continueranno senza sosta in quanto diventa fondamentale riuscire a fare in modo che non si corrano rischi, soprattutto quando, come in questo caso, ci si trova con dei ragazzini e quindi prevenire è meglio che curare. L’operazione è avvenuta intanto ieri sera all’altezza di Afragola, dove è intervenuto il nucleo di polizia stradale di Napoli Nord. Dopo un po’ di tempo tutti i genitori sono andati a recuperare i loro figli presso il piazzale antistante la sottosezione Polizia Stradale Napoli Nord dove i giovani atleti erano stati portati in attesa di una soluzione che purtroppo non è stato possibile trovare in maniera più favorevole, per loro e per il loro stage di taekwondo e si sarebbe dovuto tenere a Pizzoferrato in provincia di Chieti.