Home News Tragedia al luna park, muore madre ventisettenne precipitando da una giostra

Tragedia al luna park, muore madre ventisettenne precipitando da una giostra

55
0
SHARE

A San Benedetto del Tronto, una mamma di 27 anni è morta cadendo da uno dei giochi in cui era salita insieme ad un’amica. Dopo un volo di 20 metri, la donna ha perso la vita per aver tentato di provare un’emozione forte in una cosiddetta capsula gravitazionale. Non si capisce come ma all’improvviso le cinture di sicurezza si siano slacciate e la donna è precipitata al suolo facendo un volo di circa 20 metri che le è stato fatale. Subito sul posto è intervenuta la polizia che ha iniziato le indagini coordinate dal pm Maria Flaiani del tribunale di competenza che dovevano chiarire il perché di questo incidente che è costato la vita di una madre di 27 anni. La donna è morta praticamente poco dopo l’impatto, ma le sue condizioni erano apparse fino ai primi istanti gravissime a coloro che hanno assistito a questa scena atroce. Dopo essere stata trasportata alla vicina postazione per effettuare tutte le manovre di rianimazione, sono risultati davvero inutili i soccorsi tanto che per la Sambenedettese non c’è stato nulla da fare. Anche il medico legale ha effettuato le ricognizioni sul posto, ma soltanto l’inchiesta della magistratura di Ascoli riuscirà a stabilire cosa effettivamente potrebbe aver causato questa morte assurda e soprattutto, cosa non ha funzionato nel momento in cui la giostra è partita. La 27enne si chiamava Francesca Galazzo  e  quando è salita sulla fionda, ovvero quello è il nome della giostra, non poteva immaginare cosa sarebbe successo.

Un episodio del genere era già avvenuto nella stessa giostra a Trento, con questa attrazione che in pratica consiste nel catapultare le persone a 55 metri di altezza in un solo secondo. La giovane madre e maestra di judo quando è stata rilanciata dalla giostra però, poiché la cintura di sicurezza non ha tenuto, ha fatto un volo fino a cadere per terra esanime e gravissima. In queste ore, gli inquirenti stanno anche ascoltando i proprietari della giostra che dovranno mostrare tutti i meccanismi di sicurezza che erano stati applicati per capire effettivamente cosa non abbia funzionato e anche stabilire eventuali responsabilità per questo decesso che ha sconvolto tutti gli avventori del parco. Intanto, l’intera città di San Benedetto del Tronto è sotto shock per questa morte e invece, chi la conosce, stenta ancora a credere a quanto sia potuto accadere in quello che sembrava un weekend tranquillo da trascorrere in compagnia con un’amica, per provare un’emozione nuova e forte.