Home News L’Istat mette in luce il quadro della povertà italiana, sos alla politica

L’Istat mette in luce il quadro della povertà italiana, sos alla politica

55
0
SHARE

Sono oltre 4 milioni in povertà assoluta, le persone che secondo quanto riferito dall’Istat stanno vivendo dei momenti davvero difficili ed in particolare, tutto è iniziato insieme alla crisi economica che li ha letteralmente messi in ginocchio. Un milione e 619 mila famiglie, stanno vivendo un momento davvero particolare, dovuta la difficoltà non solo di trovare lavoro, ma anche l’aumento continuo dei prezzi che sta provando la possibilità delle famiglie di spendere soldi e di conseguenza di fare reddito. Ecco perché, si stai cercando di trovare una soluzione per risolvere il problema economico che attanaglia da troppi anni il paese e che, sotto certi aspetti è anche cresciuto in termini di tragedia e difficoltà. A far presente questa situazione, è stata il rapporto Istat che ha anche riscontrato un peggioramento dello stato delle famiglie italiane nell’ultimo periodo, o meglio nell’ultimo biennio. Secondo i dati raccolti dall’istituto della ricerca, sarebbero quindi 4 milioni circa gli italiani in grave difficoltà economica e che hanno raggiunto la soglia della povertà assoluta. In particolare sarebbero un milione e 619 mila famiglie residenti quelle che hanno questo genere di difficoltà risulta da 4 milioni e 742000 persone. Rispetto al 2015, i dati sono stabili ma questo non vuol dire che l’assenza di miglioramenti non stia ancora di più aggravando la situazione. L’incidenza della povertà assoluta, è arrivata a sfiorare fino al 26,8% rispetto ai dati del 18,3% del 2015 e riguarda soprattutto, le famiglie che hanno tre figli o anche più bambini minori, nelle proprie abitazioni. Proprio tra i minori c’è un aumento della povertà del 10,9% al 12,5%, mentre invece nel 2016, sono circa 287 mila e 771 le famiglie mentre 814 mila, circa gli individui colpiti da questo dramma. Una situazione davvero al limite, su cui si spera che le politiche possano agire nel più breve tempo possibile, perché comunque si ha la necessità di ricostruire un paese da troppo tempo messo spalle al muro da questa situazione davvero complicata e sotto certi versi anche imbarazzante. I dati dell’Istat hanno messo in luce quella che è la fotografia di un territorio è già molto provato. Intanto sulla scia di questi nuovi dati, saranno messi in campo tutta una serie di azioni da parte del governo centrale per cercare di affrontare la situazione povertà ed emergenza non solo con l’aiuto di politiche assistenzialistiche, ma anche attraverso l’utilizzo di una serie di meccanismi che possono cercare di creare nuovi posti di lavoro.