Home News Donnarumma rinnovo al Milan fino al 2021

Donnarumma rinnovo al Milan fino al 2021

61
0
SHARE

Il tormentone sul rinnovo tra Donnarumma e il Milan sembra finito, tanto che il bomber fino al 2021 resterà in casa rossonera. Il problema è che questo continuo tira e molla, aveva raffreddato i rapporti tra Gianluigi Donnarumma e la società rossonera, nonché tra il suo entourage e i dirigenti societari. In pratica, però, la vicenda che riguarda il Milan e Gianluigi Donnarumma sembra aver avuto un lieto fine dopo un periodo tormentato, che si è concluso alla fine con il rinnovo fino al 2021. Infatti, il portiere ha ottenuto un contratto che prolungherà il suo rapporto con il Milan fino al 2021 e avrà un ingaggio di 6 milioni di euro.

Il top player della squadra viene messo al sicuro rispetto a quelli invece che sono stati gli altri colpi di mercato, messi in campo dal club. Il Milan inoltre a breve ufficializzerà anche l’ingaggio di il fratello di Gianluigi Donnarumma, Antonio che potrebbe essere il secondo oppure il terzo portiere del club, in base a quelle che saranno le decisioni del mister Vincenzo Montella. Antonio Donnarumma guadagnerà un milione a stagione e una volta che avrà risolto tutte le questioni burocratico amministrative con il club greco, che attualmente lo ha in gestione, dovrà solo entrare a far parte del club rossonero. Il vertice decisivo è durato molto tempo fino a quando non si è conclusa la trattativa con l’agente Raiola. E le settimane di tensione, adesso sembrano lontane anche se comunque il giocatore dovrà riappacificarsi con i tifosi in quanto proprio domani mattina è previsto il saluto alla tifoseria via Facebook: ma gli scontri erano stati davvero tanti.

Infatti, Donnarumma era stato preso ad insulti aveva scatenato il putiferio con il suo rifiuto a metà giugno e quando poi si era parlato di un presunto hackeraggio su profilo Instagram: il player aveva deciso di fare un passo indietro verso il club rossonero e alla fine aveva accettato la seconda proposta del Milan. La clausola rescissoria prevista è di 70-80 milioni di euro e poi è stata anche inserito all’interno un ingaggio di suo fratello. Una volta quindi concluse le trattative non resterà altro che cercare di sedare gli animi e di andare avanti con la questione così da poter risolvere il problema e lo strappo che si è creato con la tifoseria, una volta e per tutte. Si attende adesso in quale modo il portiere Gianluigi Donnarumma intenderà spiegare ai tifosi il suo rifiuto iniziale, arrivato a metà giugno e che aveva agitato tutti.