Home News Il portiere campano Donnarumma lascia il Milan

Il portiere campano Donnarumma lascia il Milan

59
0
SHARE

Il portiere emergente del Milan, ovvero il campano Gianluigi Donnarumma non rinnoverà il suo contratto con i rossoneri ed anzi potrebbe anche essere oggetto di interesse per il Real Madrid. La scelta del portiere è arrivata con una comunicazione definitiva da parte del suo rappresentante e procuratore, Mino Raiola, ha sicuramente scioccato il club rossonero che avevo puntato molto su questo ragazzo classe 1999, dandogli la possibilità di esordire in Serie A, ma se ricevendo in cambio un clamoroso voltafaccia, che neanche i più scettici si sarebbero mai aspettati. Eppure, la decisione è arrivata dalla bocca di Mino Raiola, ovvero il suo procuratore, che ha spiegato l’amarezza del ragazzo, ma allo stesso tempo ha anche sottolineato come l’offerta del Milan di 5 anni per 4 milioni a stagione non gli era sembrata abbastanza congrua, e di conseguenza, il giocatore aveva deciso di ottenere di più, anche con l’aiuto del suo procuratore, in altre squadre e perciò il prossimo 30 giugno 2018 dovrebbe probabilmente lasciare il Milan per riferirsi ad altre realtà calcistiche non italiane.

Non a caso in concomitanza con il no di Gianluigi Donnarumma al club rossonero, è arrivato anche qualche segnale distensivo ed i complimenti da parte del club Real Madrid che in passato aveva già tentato di contattarlo e adesso potrebbe farsi nuovamente sotto per cercare di dare una chance al portiere campano. Per quanto riguarda invece, il gruppo dei tifosi, sembrerebbe che l’hanno presa tutt’altro che bene e infatti, la tifoseria ha ritenuto questa decisione come una sorta di voltafaccia clamoroso rispetto ad un club che aveva dato la possibilità a Gianluigi Donnarumma di riuscire ad emergere. Il Milan, insomma, aveva fatto tanto per questo ragazzo che invece ha deciso di andare altrove sebbene comunque l’intenzione del proprietario cinese del club resterebbe ancora oggi quella di non vendere il portiere, ma piuttosto prendere in considerazione dopo un incontro con il procuratore Mino Raiola, tutte le possibilità. Solo successivamente, il cub deciderà il da farsi in modo tale da poter avere un’idea di base, prima di prendere qualunque decisione.